Viaggio in Sardegna: cosa vedere in 5 giorni

28 Maggio 2022   //   di:   //   Italia   //   0 Commenti   //   71 Views

La Sardegna è una splendida isola italiana con tanto da offrire e che non a caso attira turisti da tutto il mondo. Sarebbe bello visitarla tutta ma se ciò non ti è possibile non preoccuparti.

In questa guida, ti racconteremo cosa vedere se hai a disposizione solo 5 giorni. Continua a leggere e scopri 3 itinerari con i luoghi più belli da visitare in terra sarda, tra mare, natura e storia. Prendi qualche appunto, ti servirà se stai progettando la tua estate in Sardegna!

Olbia, Costa Smeralda e Maddalena

Partendo dal nord della Sardegna, il primo itinerario che ci viene in mente per un viaggio di 5 giorni comincia da Olbia. Prima di tutto perché qui c’è il porto che collega questa parte dell’isola al resto dell’Italia.

Avrete l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le città di partenza e tra le soluzioni più adottate dal centro Italia, ci sono i traghetti Civitavecchia Olbia, che permettono di viaggiare anche di notte e arrivare la mattina a Olbia, dove poter attraccare e scendere per iniziare la vacanza.

Già a Olbia stessa sono presenti alcune cose da vedere, come la chiesa di San Simplicio, ma da qui, poi, potete spostarvi verso la Costa Smeralda. Ad Arzachena e Porto Cervo non mancheranno spiagge dalla sabbia finissima e tanti locali notturni per divertirsi e stare in compagnia.

Sempre nella parte occidentale della Sardegna, vi consigliamo di fare un’escursione verso l’Isola de La Maddalena, territorio di rara bellezza paesaggistica. 

Orosei e Cagliari

Una seconda opzione è quella di spostarvi nel cuore della Sardegna e piano piano verso sud.

Da segnalare il Golfo di Orosei con il suo Parco Nazionale e le tipiche scogliere a picco sul mare. Spostandovi più a sud, troverete poi tanti parchi archeologici legati alla civiltà dei nuraghi. A Villanovaforru, per esempio, è presente il Nuraghe di Genna Maria, mentre a Barumini c’è il più noto Su Nuraxi.

Proseguendo l’itinerario, troverete Cagliari, la Costa Rei e Villasimius. La prima città è anche capoluogo della regione ed è da visitare per il suo centro storico e la spiaggia del Poetto. Gli altri due luoghi sono rinomati per il mare cristallino e per i resti archeologici.

Da Cagliari potete raggiungere Santa Margherita di Pula e godere dei suoi fondali sabbiosi e delle pareti rocciose, con possibilità di fare tante immersioni. Inoltre, non va esclusa una capatina all’Isola di San Pietro. 

Tour enogastronomici

Se amate il buon cibo e la giusta combinazione di vini e pietanze locali, potete incentrare il vostro viaggio in questo senso. Gli esperti propongono un itinerario che parte da Jerzu e arriva a Tortoli. Si tratta di 120 km di strada per assaporare il tipico vino sardo e il cibo tradizionale. Jerzu è famosa per i vigneti e l’intenso vino Cannonau Rosso Doc. Località particolarmente note per il buon cibo sono Oliena, Tortoli e Mamoiada; ma anche il territorio della Gallura e la Barbagia, in particolare la zona di Nuoro e la pasta Su Filindeu.

Se amate il pesce vi consigliamo di assaggiare la Sa Burrida nei quartieri marittimi di Cagliari. In alternativa, potete fermarvi a Cabras, paesino di pescatori, sempre per lo stesso scopo.

Comments

comments

About the Author :

Comments are closed.