Il villaggio di fuoco, Nanjiawan

16 Giugno 2014   //   di:   //   Italia   //   0 Commenti   //   1049 Views

In Cina ci sono villaggi davvero particolare. Uno di questi è senza alcun dubbio, Nanjiawan, il villaggio del fuoco.  Un appellativo così strano è dato dal fatto che l’aria di questo villaggio è colma di gas. Una sola scintilla, qui potrebbe addirittura provocare un incendio fatale.

Gli abitanti col tempo hanno cercato di adeguarsi a questi situazione di pericolo continuo modificando il loro modo di vivere. Sanno, infatti, di dover fare costantemente attenzione nello svolgere qualsiasi attività, per non provocare incendi accidentali.

Il metano in questa località proviene direttamente dal suolo e talvolta supera la superficie del terreno per raggiungere l’aria circostante e dare vita ad inaspettate palle di fuoco. La concentrazione di gas è così alta che nessuno nel villaggio può osare accendere un fiammifero o una sigaretta. È vietato anche l’impiego di apparecchiature elettriche.

Gli agricoltori devono prestare la massima attenzione mentre lavorano nei campi, poiché l’utilizzo di strumenti metallici potrebbe provocare scintille a causa dello sfregamento con le rocce. Il giacimento di metano sarebbe stato scoperto soltanto un anno fa.

Secondo la polizia locale, nelle immediate vicinanze del villaggio si trova un’importante riserva di gas naturale. Secondo le antiche credenze, infatti, la comparsa improvvisa di fuoco e fiamme sarebbe da ricondurre agli spiriti maligni.

Comments

comments

Avatar
About the Author :

Lascia un Commento



Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.