Gli alberi leggendari, ecco i più affascinanti (FOTO)

7 Luglio 2014   //   di:   //   Guide   //   1 commento   //   2768 Views

Gli alberi possono vivere molto a lungo ed è proprio per questo che alcuni hanno serbato per secoli fascinose leggende. questi alberi sono immortali perché vivono nella storia, nella cultura e nelle tradizioni di antichi popoli.

Cipresso di Montezuma: Alcuni ritengono che questo cipresso di Montezuma (Taxodium mucronatum) noto anche come Árbol del Tule, sia l’albero più grosso del mondo. L’albero deve il suo nome alla chiesa di Santa Maria del Tule nello Stato messicano dell’Oaxaca, in cui l’albero si trova da circa 2.000, quando forse venne piantato da un sacerdote azteco.

Baobab, Madagascar: In Madagascar c’è l’usanza di adorare gli alberi che si basa sulla credenza che gli spiriti degli antenati vivano nelle foreste e in altre forme naturali considerate pacifiche”, spiegano Armand Randrianasolo e Alyse Kuhlman, che partecipano al progetto alberi sacri del Missouri Botanical Garden.

Per questo è abbastanza usuale notare ai piedi dei baobab offerte come rum, miele, monete o caramelle, o vedere i malgasci rendere omaggio ai loro antenati avvolgendo tronchi e rami con panni bianchi e rossi.

L’albero della danza: Si chiama tanzlinde, albero della danza, l’enorme tiglio millenario situato a Steinfurt, in Germania, la cui chioma richiede addirittura il sostegno di un’impalcatura sotto cui possono svolgersi danze e riunioni di tutta la comunità. Alberi come questo sono piuttosto diffusi in vari paesini europei.

Fico sacro, Thailandia: Una scultura del Buddha in arenaria avviluppata dalle radici di unFicus religiosa, o fico sacro, al monastero di Ayutthaya, in Thailandia. L’albero dove pare si sedette Siddhartha fino a raggiungere l’illuminazione e diventare il Buddha. Questo albero spesso viene scelto per rappresentare Buddha nell’arte e nella letteratura.

La Spina Santa di Glastonbury, Inghilterra: Il Biancospino di Glastonbury – anche detto la Spina santa – nacque secondo la leggenda dal bastone di Giuseppe d’Arimatea che lo piantò in questa zona dell’Inghilterra meridionale al suo sbarco dalla nave con cui portò il Santo Graal dalla Terrasanta. Ma nel 2010, in una sola notte l’albero venne distrutto in un atto di vandalismo. Oggi ne resta solo il tronco.  La partcolarità di questa pianta è che fiorisce due volte all’anno, attorno a Pasqua e a Natale. Tutti gli inverni un ramoscello del biancospino finisce a casa dei reali inglesi.

Eucalipto, Australia: La foschia mattutina ammanta un antico eucalipto nello stato australiano del Victoria. Ci sono centinaia di specie di eucalipto, e quasi tutte sono native dell’isola continente.

Eucalyptus regnans, o eucalipto australiano, è una delle piante da fiore più alte del mondo, seconda solo alle sequoie californiane. Queste piante, che si sono rivelate fondamentali sia per gli aborigeni sia per i coloni, forniscono un olio utilizzato in alcuni rituali per ripulire l’aria dalle energie negative, mentre per i koala le loro foglie sono la fonte principale di cibo.

Cipresso solitario, California: Il Lone Cypress, il cipresso solitario sulla costa vicino Monterey, in California, è uno degli alberi più fotografati del mondo.

Si sa che si tratta di una pianta antica, ma la sua età non è stata ancora determinata con esattezza. Questo albero può vivere fino a 400 anni, ma l’esposizione alle intemperie potrebbe farlo sembrare più vecchio di quello che è.

La quercia di Abramo: Venerata da secoli, la quercia di Abramo, nella Valle di Mamre, vicino a Hebron, in Cisgiordania (qui in una foto del 1890 circa) segna il luogo dove si dice che il padre fondatore di Israele venne visitato dagli angeli che gli promisero un figlio.

L’arco dei sicomori, California: Allacciati assieme come questi due sicomori, uniti a formare un arco, gli alberi del Gilroy Gardens Theme Park in California sono stati “modellati” per assumere forme particolari: un intervento che prende il nome di “grafting”.

Pino dai coni setolosi, California: I pini dai coni setolosi come questo fotografato nella California orientale sono considerati fra gli organismi viventi più antichi della Terra. Si ritiene che alcuni abbiano raggiunto anche i 5.000 anni di età. Crescono lentamente e vivono in regioni alpine aride e ventose; per queste caratteristiche sono fra le piante più minacciate dal riscaldamento globale.

Comments

comments

Avatar
About the Author :

1 Commento to “Gli alberi leggendari, ecco i più affascinanti (FOTO)”
  • Avatar

    antonio
    2 Agosto 2015 - Rispondi

    Come salvarli?

Lascia un Commento



Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.