Estate 2014, 5 safari economici da scegliere

3 Giugno 2014   //   di:   //   Consigli di viaggio   //   0 Commenti   //   1630 Views

Se amate la natura ma soprattutto gli animali potrete scegliere di trascorrere le vostre vacanze  a stretto contatto con gli animali più belli e selvaggi che solo in uno zoo safari potrete incontrare.

Non sempre però questi safari sono economi. Per voi abbiamo, per questo, selezionato una rosa dei safari che secondo il web risultano più economici rispetto ad altri.

1. Sudafrica. Se decidete di viaggiare in bassa stagione, potete approfittare di alcune grandi offerte per fare un safari fotografico a prezzi abbordabili. Il che significa viaggiare fra maggio e settembre, ovvero il periodo durante il quale lungo le coste pioverà, ma l’interno del paese dovrebbe essere fresco e asciutto. Uno dei lati positivi di fari un safari proprio in questo periodo è di certo l’assenza della solita calca estiva.

2. Zambia. Un metodo efficace per risparmiare, è  scegliere come guida (e magari anche  come alloggio  una famiglia locale, in questo modo potrete godere di un’esperienza diversa dal solito e più economica.

3. Botswana. Qui potrete scegliere di guidare da soli la vostra jeep, viaggiando a vostro piacimento. Ovviamente un safari di questo tipo è adatto solo al turista più esperto,  visto e considerato che il terreno è più scosceso che in altri paesi e quindi bisogna per forza noleggiare un 4×4.

4. Tanzania. Qua potrete scegliere un safari con guida inclusa a prezzi non altissimi. Ingaggiare un autista potrebbe farvi risparmiare sui trasferimenti aerei, anche se ovviamente è un sistema più caro rispetto al precedente.

5. Nambia. I pressi in questo paese sono veramente bassi rispetto agli altri , quindi se viaggiate con un occhio di riguardo al bilancio potrebbe essere la meta ideale per voi, soprattutto se volete vedere ghepardi, leopardi, leoni e tanti animali che difficilmente riuscirete a dimenticare.

 

Comments

comments

Avatar
About the Author :

Lascia un Commento



Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.