paul getty museum

Capolavori fatti in casa: Il Getty Museum sfida la quarantena

27 Aprile 2020   //   di:   //   Consigli di viaggio, News   //   0 Commenti   //   461 Views

Lockdown – museo sfida gli utenti a ricreare a casa i dipinti famosi: il risultato è esilarante

Per non cedere alla monotonia durante questa lunga quarantena, il Getty Museum di Los Angeles ha lanciato un guanto di sfida molto interessante ai suoi utenti: ricreare i dipinti famosi a casa, utilizzando quello che ognuno ha a portata di mano.

La sfida, che prende il nome “tra arte e quarantena”, è stata lanciata in principio su Instagram seguendo l’hahshtag #tussenkunstenquarantine dall’omonima pagina creata all’inizio della pandemia, dopodiché è stata proposta da tanti enti espositivi, tra  i quali anche il Rijksmuseum di Amsterdam e il Museum di Arnhem, in Olanda. Gli amanti dell’arte, i creativi ma anche semplici utenti un po’ annoiati hanno immediatamente risposto con grande entusiasmo all’iniziativa e il risultato emerso è decisamente particolare. Sui social media hanno pubblicato in tantissimi, replicando quadri celebri, da La ragazza col turbante alla Grande Onda. Qui la galleria in continuo aggiornamento sul portale del Getty Museum e sulla pagina facebook.

Alcune ricostruzioni sono davvero sopra le righe, fatte con immensa creatività: piumoni, accappatoi, asciugamani che diventano abiti antichi e raffinati, almeno per il tempo di uno scatto…un attimo di gloria prima di finire in lavatrice.

Ed ancora cani che diventano dame languide o immagini sacre; elettrodomestici, biscotti, legumi, insomma una serie di oggetti banali e quotidiani che sprigionano il loro potenziale artistico.

All’iniziativa del Getty Museum hanno fatto eco altri contest lanciati da altrettanti enti museali o gallerie dando il là ad un gioco che ci fa vedere l’arte con nuovi occhi, non più distante ed inaccessibile, ma piuttosto qualcosa di familiare che sia “di casa” nelle nostre vite.

Comments

comments

Avatar
About the Author :

Comments are closed.