Vuoi salire sull’Everest? Devi riscendere con 8 kg di spazzatura

20 marzo 2014   //   di:   //   Italia   //   0 Commenti   //   751 Views

Purtroppo l’inquinamento è una piaga moderna che mette sotto una luce negativa molte bellezze naturali del nostro tempo. Questa volta, sotto la lente dell’ingrandimento c’è finito l’Everest. Nel 2010 il Comitato EvK2CNR aveva evidenziato il livello di contaminazione del K2 causata dai trekker anche sopra i 7.000 metri. Questa cattiva tendenza interessa tanto la vetta africana quanto quella asiatica dell’Everest.
Le autorità della zona hanno deciso di risolvere la situazione costringendo i turisti ad assumersi le proprie responsabilità. Madhusudan Burlakoti, funzionario del ministero del turismo nepalese, ha spiegato che: “ogni membro delle spedizioni dovrà riportare almeno otto chilogrammi di spazzatura oltre a quelli propri”.
I turisti, già da qualche mese, prima di scalare la grande montagna, sono costretti a depositare una cauzione di 4.000 dollari. Questa verrà riconsegnata solo dopo aver certificato il peso dell’immondizia restituita dalla montagna.
Il viaggiatore sulle pendici del monte, potrà trovare non solo tutti i gadget tipici del trekker (cucine da campo, bombole e corde), ma addirittura cadaveri conservati perfettamente dal freddo. Questa regole vale soltanto chi vuole salire “ancora più in alto”, dal momento che si applicherà a partire da aprile a tutti coloro che vorranno andare oltre il campo base.

Comments

comments

Assunta Caruso
About the Author :

Nata a Napoli e laureata in Filosofia, coltiva la passione per le culture e i viaggi.

Lascia un Commento