Vacanze estreme per turisti diversamente abili, accade in Sicilia

18 marzo 2014   //   di:   //   Consigli di viaggio   //   0 Commenti   //   600 Views

Tutti hanno diritto a godersi una vacanza nel migliore dei modi. Proprio per questo è nata un’alleanza anglo-siciliana che ha ha organizzato delle vere e proprie  vacanze ‘estreme’ per i diversamente abili.  L’idea è nata grazie a Seable Uk e L.I.F.E. onlus che mirano, in ogni modo, a garantire il diritto ad un turismo accessibile  a tutti, in tutta Italia.

Ci sono tantissime attività adatte alle persone con disabilità motorie e sensoriali. Sarà possibile, infatti, visitare l’Etna e godersi le prelibatezze di Taormina e sperimentare i laboratori sensoriali alla scoperta della produzione dell’olio di oliva e dei prodotti tipici della zona. Per gli amanti dell’arte, sarà disponibile un percorso tattile di archeologia e biologia marina o dedicarsi a 5 giorni di immersioni subacquee tra i fondali del bellissimo Mar Mediterraneo. Un’esperienza che vi divertirà e vi arricchirà di nuovi valori come è successo a Benedetta, la prima sub non vedente che è scesa ad una profondità di 41 metri nel 2007 e che nel 2009 ha segnato il Guinness di Martino per il primo paraplegico sceso sui fondali per 59 metri sott’acqua.

Comments

comments

Assunta Caruso
About the Author :

Nata a Napoli e laureata in Filosofia, coltiva la passione per le culture e i viaggi.

Lascia un Commento