Storia e curiosità della Basilica di S.Pietro

1 agosto 2013   //   di:   //   Consigli di viaggio, Italia   //   0 Commenti   //   719 Views

L’antica Basilica di San Pietro sorgeva, secondo la tradizione, nel luogo dove fu seppellito l’apostolo Pietro.
L’inizio dei lavori di costruzione risale intorno al 319, durante l’impero di Costantino, il quale per edificare l’imponente basilica, fece spianare i mausolei che esistevano nella necropoli. Radere al suolo un’area cimiteriale ancora in uso era un atto a dir poco inconsueto, ma fu giustificato col fatto che la sepoltura dell’apostolo in quel luogo fosse un avvenimento di grande rilevanza.
Gli scavi hanno portato alla luce dipinti, mosaici ed iscrizioni appartenenti agli antichi mausolei interrati sotto la basilica.

La costruzione originaria era imponente, con le sue cinque navate e un’altezza di 30 metri. Il progetto prevedeva la costruzione, eseguita immediatamente dopo, del quadriporticato antistante la basilica stessa.
Nel corso dei secoli si unirono altre costruzioni, come il campanile e i palazzi per la residenza del clero.
Nella Basilica di S. Pietro furono incoronati diversi imperatori, primo tra tutti Carlo Magno.
Nel 846 subì il saccheggio dei Saraceni che portarono via molte opere, tra cui le porte bronzee. Fu dopo quell’episodio che furono costruite le Mura Leonine, volute da papa Leone IV.
Il papato si trasferì nella Basilica di S. Pietro dopo il periodo di cattività Avignonese, nel 1377.

Nonostante la sua maestosità e la presenza di opere d’arte che la abbellivano, la Basilica finì col decadere, finché, dopo il 1500, si diede inizio alla costruzione della nuova Basilica, su progetto di Bramante che si attirò antipatie per le demolizioni che fece eseguire.
Oggi la Basilica di S. Pietro è il centro del cattolicesimo ed uno dei più grandi edifici del mondo.

Comments

comments

About the Author :

Lascia un Commento