Selinunte, un viaggio tra le rovine della città degli Dei

27 marzo 2014   //   di:   //   Italia   //   0 Commenti   //   762 Views

Selinunte è una delle zone più belle della Sicilia dove potrete ammirare il parco archeologico più grande d’Europa e una delle coste più bella d’Italia. Potreste approfittare e fare una passeggiata rilassante tra le antiche colonne in un percorsa a pochi metri dal mare, sulle bellissime spiagge di Marinella di Selinunte nel comune di Castelvetrano. Tradizione antica di questa città è la pesca sulle spiagge pine di storia e fascino. Ancora oggi, tutte le sere in piazza Empeocle, si svolge la caratteristica asta del pesce dove vengono allestite delle bancarelle dove è possibile acquistare prodotti tipici dell’articinato locale.

Se scegliete Selinunte, vi consolerete nel panorama della città antica Grecia che ripercorre tutta la storia della Sicilia. In passato era chiamata La città degli Dei, per il paesaggio paradisiaco. Tra le rovine, infatti, è possibile scorgere templi, le cui rovine si sono conservate fino ad oggi. Selinunte divenne una grande potenza, fino a quando non fu distrutta da Annibale nel 409 a.C., ma poi ricostruita dai Cartaginesi, solo però nella parte che ospita l’acropoli. Nel corso del tempo fu sconvolta da parecchi terremoti nel Medioevo ma adesso potrete ammirarla in tutta la sua incantevole bellezza.

Comments

comments

Assunta Caruso
About the Author :

Nata a Napoli e laureata in Filosofia, coltiva la passione per le culture e i viaggi.

Lascia un Commento