Racconti di viaggio: Londra

15 novembre 2013   //   di:   //   Europa, Racconti di Viaggio   //   0 Commenti   //   1052 Views

Non era la prima volta che visitavo Londra e avevo deciso di andare oltre le consuete mete di Piccadilly Circus, Trafalgar Square, Harrods e Hyde Park. Tutti posti meravigliosi, naturalmente, ma nella capitale britannica c’è anche altro da scoprire. Per esempio sono rimasto affascinato dall’incanto di una meravigliosa passeggiata di 2 chilometri lungo il Tamigi. Partendo dalla zona sud della città ho imboccanto il percorso che porta da Westminster Bridge fino a Tower Bridge. Lungo strada ho contato altri 6 ponti, fra i quali il notissimo Millenium Bridge costruito per celebrare l’arrivo del 2000. Arrivato alla Tate Modern, ho voluto affacciarmi all’interno, il tutto gratuitamente, e la vista (perchè di vista si tratta dato che ci si gode lo spettacolo dall’alto) è sorprendente! La pinacoteca è ricavata da una vecchia centrale elettrica del 1800 e ha un aspetto unico, che trasuda il clima della Londra della rivoluzione industriale.

 

 Londra-alternativa-dal-tamigi

 

Il Tamigi mi ha così affascinato che ho voluto godermelo ancora e da vicino spingendomi fino a Richmond, splendida con il suo parco vastissimo, dove ho noleggiato una barca per vivere pienamente il fiume che scorre tranquillo in un tipico paesaggio da campagna inglese.

Se come me siete amanti del brivido non fatevi mancare una visita all’ottocentesco cimitero di Brompton, all’interno del quale sono stati girati diversi film horror: lapidi in pietra corrose dal tempo e ricoperte di edera e di vegetazione, scoiattoli e corvi. Seduto su una panchina a leggere il giornale mi sono adeguato all’uso inglese di usare i cimiteri come parchi ma, subito dopo, la vicina Fulham Road, con i suoi tanti negozi, mi ha prontamente immerso di nuovo nel vitale caos londinese.

Londra non smette mai di stupire.

Comments

comments

About the Author :

Lascia un Commento