Racconti di viaggio: Dubai

1 agosto 2013   //   di:   //   Racconti di Viaggio   //   0 Commenti   //   590 Views

Dubai può essere solo un nome che evoca petrolio e ricchezze ma, da qualche anno, è divenuta una interessante meta turistica internazionale.
Ci si potrà sorprendere del fatto che si possono fare le vacanze a Dubai ma, conoscendola, è certo che a questa domanda si troverà la sua precisa risposta.

Arrivati nel modernissimo scalo aeroportuale, bisogna tenere in conto degli interminabili controlli in ingresso.
Prendere un taxi per un hotel in centro città costa relativamente poco (circa 5 euro) così come gli alberghi, ovviamente tutti tra 4 e 5 stelle. Per una notte all’Express Holiday Inn Safa Park una camera doppia con prima colazione viene a costare 50 euro, quindi molto meno di una pensioncina alla Stazione Termini di Roma.
L’hotel nel quale ho alloggiato mette a disposizione un servizio navetta gratuita per raggiungere Jumerah beach park, distante un paio di km, dove si può passare una giornata su di una bianchissima spiaggia di sabbia fine ed il parco circostante e con 4 euro si può pranzare nel fast food che c’è sulla spiaggia.

Non si può non andare al Souk Madinat che, oltre a ristoranti e negozi di ogni tipo, sorprende per il fatto che in questo souk gli architetti hanno ricreato una sorta di Venezia in miniatura con canali e barche che effettuano giri turistici all’interno del souk da quale si può godere di una meravigliosa vista del Burj al Arab.

A Dubai, il miglior modo per visitare la città è quello di servirsi dei bus turistici perchè la città è davvero estesa e questo equivale a dire che le attrazioni da visitare non si possono raggiungere a piedi mentre, usufruendo del bus turistico si può godere del panorama che si dipana dinnanzi ai nostri occhi.

Una città incantevole dalle mille attrazioni che lascerà decisamente un indelebile ricordo nei fortunati turisti che la visiteranno.

Comments

comments

About the Author :

Lascia un Commento