Lituania, ecco il parco dedicato a Stalin (VIDEO)

29 ottobre 2015   //   di:   //   Europa, Guide, Idee di Viaggio   //   0 Commenti   //   1121 Views

Se avete in programma un viaggio in Lituania, sappiate che in questo paese esiste un parco interamente dedicato a Stalin. Come sicuramente saprete, Stalin è stato un rivoluzionario, politico e militare sovietico bolscevico conosciuto come Iosif Stalin. Egli divenne Segretario Generale del Partito Comunista dell’URSS e, in tale ruolo, assumendo sempre più potere, a partire dal 1924, divenne progressivamente il dittatore del suo Paese fino alla morte, avvenuta nel 1953.

La Lituania, tra i vari stati baltici tenuti sotto scacco dal dittatore russo, tra i quali c’erano la Lituania e l’Estonia, fu la prima ad ottenere l’indipendenza nel 1991, anno nel quale si liberò della morsa dell’URSS, dopo una rivolta contro gli occupanti sovietici. Con la caduta del comunismo, iniziarono a cadere tutti i simboli legati al potere dittatoriale, tra i quali figuravano anche le statue dedicate all’odiato tiranno. Ma, come ci insegna la storia, ci sono sempre “nostalgici” che non riescono ad abbandonare del tutto le proprie posizioni positive in merito a dittature e poteri tirannici.

Pertanto, Malinauskas, un imprenditore lituano, tempo fa, chiese alle autorità di concedergli l’autorizzazione per realizzare un parco nel quale inserire le sue amate statue di Stalin. Ha realizzato, in tal modo, un museo staliniano a cielo aperto, da lui stesso finanziato. Nel parco, inoltre, è riproposto anche un gulag, i temuti e conosciuti campi di prigionia russi, caratterizzato da torri di guarda, recinzioni con filo spinato e torri di guardia.

All’aria sovietica di un tempo che purtroppo fu, si affiancano uno spazio con reperti dell’era sovietica, mini zoo, un bar e campi da gioco. Il parco è stato denominato Grūto Park ed è situato a Druskininkai, 130 chilometri a sud da Vilnius. Ecco un video che vi illustra il parco dedicato interamente a Stalin e alla memoria del suo operato:

[

Comments

comments

About the Author :

Comments are closed.