La festa dell’acqua in Birmania

20 aprile 2016   //   di:   //   Asia, Consigli di viaggio, Idee di Viaggio   //   0 Commenti   //   1143 Views

In occasione del capodanno buddista, in Birmania si festeggia la festa di Thingyan a Yangon che diventa un posto dove i giochi con l’acqua animano l’intera popolazione.

L’acqua è l’elemento che, simbolicamente, purifica la vita degli esseri umani, pertanto, essere colpiti da secchiate o gavettoni d’acqua rappresenta un buon augurio al quale nessun birmano intende sottrarsi per liberarsi, appunto, da influssi malefici e sfortuna. Solo i monaci buddisti non si sottopongono a questo rituale.

Durante la festa dell’acqua non sono attuati solamente gavettoni e secchiate d’acqua: infatti, nelle zone più rurali del paese e nei posti in cui prevale maggiormente la tradizione, la festa assume caratteri più religiosi, durante la quale viene messa in atto l’aspersione di acqua profumata, contenuta in una ciotola d’argento.

La festa rappresenta la trasposizione del mito di Ganesha, il dio Indù raffigurato da una testa di elefante, caratterizzata da una zanna, quattro braccia, ventre gonfio e pronunciato. La divinità, inoltre, cavalca un ratto.

Comments

comments

About the Author :

Comments are closed.