Carton King Restaurant, il ristorante di cartone riciclato di Taiwan

21 marzo 2014   //   di:   //   Asia   //   0 Commenti   //   1194 Views

Di ristoranti strani in giro per il mondo ce ne sono veramente tanti, ma uno come  questo che si trova a Taiwan, di certo, non l’avete mai visto.  Questo ristorante è fatto interamente di cartone riciclato. Tavoli, posate, piatti, pareti, mobili…tutto rigorosamente di cartone. Il nome di questo ristorante è Carton King Restaurant che si trova nella città di Taichung, ed è sito proprio a Taiwan. Ovviamente, si tratta di un tipo di cartone abbastanza resistenze e capaci di sopportare pesi. Il  nome del suo proprietario è Huang Fang-liang, che è anche il proprietario di un’industria di cartone, la Chin Tang Paperware.

La passione per il cartone lo ha accompagnato fin da dopo il liceo. Fu infatti appena dopo il diploma che Huang cominciò a lavorare all’interno di varie aziende per la produzione di carte e nelle stamperie in tutta Taiwan, per imparare i segreti dell’industria. Nel 1984 ritornò a Taichung con il suo bagaglio di conoscenze per avviare una piccola impresa tutta sua. Ma capì subito che sarebbe stato difficile entrare in un mercato dominato da tempo da grosse compagnie della lavorazione della carta. Fu così che deciso di concentrarsi sulla lavorazione del cartone. Sono nel 2007 riesce a realizzare il Carton King Restaurant.

Un posto del genere ha un impatto minimo per l’ambiente, proprio in virtù delle qualità riciclabili della carta. Infatti, se un oggetto si deteriora o si rompe col tempo, basta mandarlo al macero e sostituirlo con uno nuovo che verrà dal riciclo stesso. Contrariamente a quanto ci si aspetta, i mobili, le sedie siano meno resistenti di quelle di lego o metallo. Se avete mai avuto tra le mani del cartone pressato sapete benissimo che non si rompe così facilmente. Ma al ristorante sono rapidi a dissipare i dubbi dei clienti che si chiedono se la sedia reggerà il proprio peso.

Il menù infatti non presenta né specialità taiwanesi, né molti piatti della cucina panasiatica. Le pietanze, invece, si adattano più ai gusti occidentali, proponendo cose come pollo arrosto, pesce fritto e costolette. Inoltre il conto finale risulta un po’ troppo salato per qualcosa che non è né tipico, né particolarmente gustoso. Il ristorante sembra concentrarsi più sul concept del ristorante in cartone che sulla cucina.

 

Comments

comments

Assunta Caruso
About the Author :

Nata a Napoli e laureata in Filosofia, coltiva la passione per le culture e i viaggi.

Lascia un Commento